Sydney Jordan

Sydney James Jordan nasce a Dundee, il 28 maggio 1928.La sua formazione è sia legata all’arte che all’aeronautica, due passioni che, dopo una breve parentesi nella pubblicità, si fonderanno nella creazione di fumetti con una forte componente tecnica. Quello che ha in mente Jordan è realizzare delle storie di fantascienza con una visione più adulta rispetto alla norma, decisamente ingenua, di quelle degli anni cinquanta. Tra le sue prime prove spicca Hal Starr, il prototipo di quello che diventerà poco dopo il suo personaggio più famoso. Questi lavori mostrano le grandi potenzialità dell’artista, tanto da convincere il quotidiano Daily Express ad assegnargli nel 1954 la realizzazione di una striscia giornaliera. Nasce Jeff Hawke, una serie che, specialmente quando ai testi si aggrega l’amico William Patterson, riesce nell’intento di far maturare il genere fantascientifico nei fumetti.
Nel 1974 un demotivato Sydney Jordan decide di chiudere la sua esperienza con Jeff Hawke per passare a nuove sfide. Dopo un anno di stesura lancia quindi Lance Mac Lane, una nuova striscia per il quotidiano scozzese Daily Record, ambientata in un futuro distopico. Lance ha però vita breve perché dagli Stati Uniti arriva una richiesta di ridare vita a Jeff Hawke e Jordan, impossibilitato a portare avanti due serie in contemporanea, decide, con un colpo di genio a fonderle in una sola. Sempre verso la fine degli anni settanta arriva un’altra importante proposta di collaborazione per lo scozzese. Questa volta è l’Olanda che chiama, per avere qualcosa di suo sul prestigioso settimanale per ragazzi Eppo. Sydney Jordan accetta e abbozza un progetto in cui recupera per il protagonista il nome Hal Starr, però i numerosi impegni lo costringono ad accantonarlo per un decennio e a completarlo alla fine degli anni ottanta.