Max Bunker

wof_Bunker

Pseudonimo di Luciano Secchi, scrittore giornalista regista e sceneggiatore è nato giusto trenta anni prima di Alan Ford e in quel periodo estremamente produttivo degli anni ‘60, crea per l’Editoriale Corno numerosi personaggi fra i quali il western Maschera Nera (1962) primo vero e proprio successo dell’autore. Quando esplode il filone del fumetto giallo per adulti Max Bunker ne diviene il portabandiera creando, con la complicità grafica di Magnus, Kriminal e Satanik (1964) e successivamente 018 (1965) e Gesebel (1966). Estremamente prolifico Max Bunker crea numerosi altri personaggi fra i quali El Gringo e Milord e crea per la rivista Eureka (da lui diretta) MaxMagnus, Fouchè e Pinocchio Super Robot. Nell’arco di un trentennio arrivano altri personaggi come Daniel, Cliff, Xibor, Angel Dark, Kerry Kross, Beverly Kerr, Padre Kimberly, Pepper Russel, ma anche romanzi, film di successo, improvvisandosi in uno di questi anche come regista.