Frank Cho

07_Frank-Cho

Frank Cho (Seul, Corea del Sud, 1971) all’età di sei anni si trasferisce con i genitori negli Stati Uniti. Geniale autodidatta, mentre frequenta l’Università del Maryland, crea, per il giornale del campus The Diamondback, la striscia “University2” che darà origine a “Liberty Meadows”, un immediato successo di critica e pubblico in tutti i Paesi in cui viene pubblicata, consacrando così il talento di Frank Cho a livello internazionale. Nel 2002, dopo anni di censura e compromessi editoriali mal tollerati, porta “Liberty Meadows” all’interno del catalogo dell’editore Image Comics. Nel 2003 Axel Alonso, editor-in-chief della Marvel, nota il talento nello scrivere e nel disegnare di Cho e lo chiama quindi a lavorare su importanti titoli della casa delle idee, tra cui “Spider-man”, “Mighty Avengers”, “Hulk”, “X-Men”, “Shanna the She-Devil” e “Savage Wolverine”. Nel 2016 Cho è stato invitato da DC Comics a firmare le copertine della nuova serie dedicata al personaggio di “Wonder Woman”. Premiato con Emmy Award e National Cartoon-ist Society’s Award (for Best Comic Book and Book Illustration), e con numerosissimi altri riconoscimenti in tutto il mondo, nel suo tempo libero Frank Cho lavora su film, illustrazioni e dipinti a olio esposti in numerose gallerie d’arte, ma anche su suoi progetti creator-owned, come per esempio “Guns & Dinos”, “Russian Red”, “Skyborne” e l’imminente “World of Payne” realizzato in coppia con il celebre scrittore Tom Sniegoski.